PAG.58

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE PRODUTTIVA E COMMERCIALE
DELL’OLIVA ASCOLANA DEL PICENO

Scheda n.   4

Titolo:            

Valorizzazione delle risorse umane nell’ambito del Progetto di valorizzazione produttiva e commerciale dell’Oliva Ascolana  del Piceno.

Finalità:         

La componente umana assume sempre più un ruolo strategico nei processi di cambiamento (sviluppo, innovazione, ecc.) ed è fondamentale investire su di essa con molteplici azioni sinergiche capaci, nel contempo, di formare ed aggiornare le diverse figure professionali coinvolte.
L’iniziativa di valorizzazione dell’Oliva Ascolana contemplerà non solo azioni di formazione ma anche azioni a supporto di monitoraggio, consulenza e tutoraggio svolto da consulenti senior.
La formazione interagirà di sua natura con ogni azione attivata all’interno dell’intero progetto, essendo le risorse umane trasversali a tutti i settori d’intervento.
Nello specifico, il progetto “formazione” si propone di raggiungere le seguenti finalità:

  • sostenere il processo di sviluppo,

  • valorizzare le risorse umane quali componenti strategiche del sistema,

  • favorire l’integrazione scuola/mondo del lavoro,

  • sostenere ed aggiornare i quadri e gli imprenditori del settore,

  • sostenere ed aggiornare i tecnici del settore.

Descrizione:
Si prevede l’attuazione di diverse misure d’intervento che agiranno contemporaneamente e sostenendosi vicendevolmente. Esse possono sintetizzarsi come segue:

  • Creazione di un Osservatorio permanente della formazione curriculare ed extra curriculare del sistema, che abbia caratteristiche sia locali sia nazionali ed internazionali, mediante:

  • l’istituzione di una rete tra le strutture formative dei diversi gradi (Istituti Tecnici Agrari, Istituti Tecnici specializzati, Facoltà di Agraria ed altre Facoltà universitarie ad indirizzo Scientifico inerenti il settore), che avrà il compito di monitorare – ex ante, in itinere, ex post – i programmi curriculari, confrontandoli con le richieste/emergenze provenienti dalle aziende del settore;

  • la realizzazione di collegamenti tra l’Osservatorio e la rete degli Istituti Tecnici Agrari, il Collegio Nazionale dei Periti Agrari e l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali, in modo da consentire una sperimentazione di nuovi percorsi formativi;

  • l’elaborazione di percorsi formativi integrati, costituiti da moduli / unità formative capitalizzabili.

  • Attivazione di un Servizio di consulenza finalizzato al check up ed al monitoraggio delle aziende del territorio DOP in modo da:

  • analizzare la cultura prevalente del settore,

  • misurare il clima aziendale,

  • mappare i flussi di comunicazione interni alle aziende,

  • progettare interventi di sistema a sostegno ed integrazione dell’esistente,

  • elaborare nuovi modelli di sviluppo.

  • Definizione di un programma temporale di cicli di Seminari modulari (modulo di 12 ore + 8 ore di verifica), rivolti a tecnici, quadri, dirigenti, imprenditori, sulle seguenti tematiche:

trasversali

  • Tecniche di comunicazione

  • Dinamiche di gruppo: dal lavoro di gruppo al gruppo di lavoro

  • Gestione e valorizzazione dei collaboratori

  • Negoziazione e gestione dei conflitti

  • Marketing strategico

  • Analisi dei mercati e della concorrenza,

tecnico-specialistiche

  • Qualità totale

  • Tecnologie applicate

  • Tecniche di coltura e raccolta

  • Trattamento, conservazione e utilizzo dei prodotti.

  • Attivazione di una Task force, di concerto con gli enti competenti in materia di lavoro, per:

  • realizzare una banca dati delle professionalità esistenti,

  • raccogliere e ”smistare” le domande/offerte di lavoro del settore,

  • elaborare strumenti contrattuali innovativi per rispondere, per esempio, alla stagionalità del settore legata alla raccolta.

Livello di approfondimento                                    alla data|X|                               finale |  |

  • Prima impostazione e definizione|X| 

  • Analisi di fattibilità|X|

  • Progettazione

Progettazione preliminare                                        |  |
Progettazione definitiva                                            |  |
Progettazione esecutiva/Rapporto finale                   |  |




<< PAG 57

PAG 59 >>