PAG.6

  • il sistema degli incentivi (da predisporre in particolari fasi del processo di ristrutturazione del settore),

  • la formazione professionale necessaria,

  • il mercato attuale e potenziale del prodotto e dei suoi derivati con individuazione dei tipi di azione da condurre,

  • i livelli di domanda e di offerta da perseguire (non è detto, infatti, che si tratti necessariamente di quelli massimi risultanti dal complesso delle attività di analisi),

  • i “collegamenti„ con prodotti diversi originati in altri Stati membri dell’Unione,

  • il monitoraggio delle attuazioni (e dei risultati via via conseguiti).

1.4   PROGETTARE PER SCHEDE

La metodologia proposta dal progetto e brevemente delineata in precedenza può essere dunque schematizzata come nella fig. 1.2.
Alla conclusione dello studio che qui presentiamo sono state chiarite le strategie da seguire e da implementare successivamente: al livello di definizione al momento raggiunto, esse si sostanziano in una serie di
schede-progetto, una per ogni attività prevista.
Il modo di procedere seguito appare interessante e trasferibile in contesti analoghi, in cui s’intenda fare leva sulla tipicità e sulla qualità del prodotto per lanciarlo tramite una complessa operazione di valorizzazione: la struttura in schede proveniente dall’analisi preliminare consente, infatti, di avviare gli approfondimenti contemporaneamente su più fronti, comprimendone fortemente le durate ed andando a recuperare rapidamente le principali lacune conoscitive.
E’ ovvio, per altro, che modalità del genere presuppongono successivamente un coordinamento generale particolarmente attento ed efficiente.
Nel caso di specie il livello di definizione delle schede risulta da sviluppare notevolmente nel prosieguo: sono però già chiariti gli ordini di grandezza delle risorse di volta in volta da attivare.
Il complesso delle attività (quindi l’insieme delle schede) costituisce il programma di valorizzazione – completo di tutti i presupposti conoscitivi – da attuare, con finanziamenti da attingere a diverse fonti.

L’elenco completo delle azioni (e delle schede) di progetto risulta, nel suo complesso, dal capitolo 3.
Le schede vere e proprie, invece, hanno costituito uno specifico allegato del progetto che viene qui riportato in appendice ai livelli di definizione raggiunti alla conclusione dell'analisi originaria.


<< PAG 5

PAG 7 >>