PAG.2

1.2   RISULTATI  DA CONSEGUIRE

Il progetto aveva l’ambizione di produrre i seguenti risultati:

    • il completamento del quadro conoscitivo del settore, da una parte organizzando l’informazione esistente, dall’altra precisando le ricerche specialistiche da avviare, a parte, per colmare le principali lacune (si tratta, per esempio, delle indagini necessarie alla definizione di un catasto o inventario  delle piantagioni in atto),

    • il recupero di altre iniziative di promozione e riordino del settore condotte in passato nel riferimento più complessivo costituito dal progetto stesso,

    • l’individuazione del soggetto giuridico da proporre alla guida delle politiche di valorizzazione dell’Oliva Ascolana Tenera del Piceno,

    • il mantenimento di Ascoli quale sede decisionale e di governo delle politiche suddette,

    • il coinvolgimento degli enti (Provincia, Camera di Commercio) e delle associazioni del Teramano – e oggi anche di quelli del Fermano, nel frattempo separato - omologhi di quelli originari dell’Ascolano,

    • l’identificazione dei principali punti di malfunzionamento presenti nella produzione, trasformazione, commercializzazione dell’Oliva Ascolana,

    • la specificazione delle azioni promozionali da avviare (si riteneva che la gran parte di queste avrebbero successivamente richiesto un supplemento di attività progettuali da avviare, se del caso a cura di soggetti ad hoc preposti alle relative attuazioni),

    • la determinazione di massima delle risorse di finanziamento necessarie allo svolgimento della strategia di rilancio, conoscenza e promozione,

    • la ripartizione di dette risorse tra le diverse fonti di finanziamento (da quella Europea a quelle statale e locali).

     

<< PAG 1

PAG 3 >>